· 

L'erede legittimario perderà terreno nel recupero della quota di riserva

La legge delega 12.12.2018 n.135 ha impartito al Governo l'impulso per  adottare uno o più decreti legislativi per la revisione del codice civile, con particolare riferimento alla trasformazione della quota riservata ai legittimari dagli articoli 536 c.c., in una quota del valore del patrimonio ereditario al tempo dell'apertura della successione, garantita da privilegio speciale sugli immobili che ne fanno parte, o in mancanza di immobili, da privilegio generale sui mobili costituenti l'asse ereditario.

Le prime bozze dei provvedimenti conseguenti a tale delega parrebbero ridurre la tutela reale dei legittimari lesi dalle donazioni, evitando così che gli immobili donati possano essere recuperati liberi da pesi anche nei confronti dei terzi acquirenti.

Potrebbe essere sicuramente un passo a favore dei terzi acquirenti ed a favore della libera circolazione dei beni, con un passo probabilmente a sfavore dei legittimari lesi nel caso di eredità poco consistenti.

Se infatti il bene immobile donato risultasse l'unico dell'eredità e la consistenza degli altri beni caduti in successione non fosse sufficiente a reintegrare la quota, il privilegio speciale sugli immobili e/o generale sugli altri beni avrebbe sicuramente  poca efficacia.

Scrivi commento

Commenti: 0