· 

Un passo verso la libertà contrattuale nella famiglia e successioni

La legge delega  ha impartito al Governo l'impulso per  adottare uno o più decreti legislativi per la revisione del codice civile, con particolare riferimento alle successioni, agli accordi prematrimoniali, ma anche matrimoniali  ed alla costituzione e funzionamento dei  trust .

In particolare,  ha previsto

- di consentire la stipulazione di patti sulle successioni future intesi alla devoluzione dei beni del patrimonio ereditario in essi determinati ai successori ivi indicati, ovvero a permettere la rinunzia irrevocabile di successibili alla successione generale o in particolari beni, restando inderogabile la quota di riserva prevista dagli articoli 536 e seguenti del codice civile;

-di  consentire la stipulazione tra i nubendi, tra i coniugi, tra le parti di una programmata o attuata unione civile, di accordi intesi a regolare tra loro, nel rispetto delle norme imperative, dei diritti fondamentali della persona umana, dell’ordine pubblico e del buon costume, i rapporti personali e quelli patrimoniali, anche in previsione dell’eventuale crisi del rapporto, nonché a stabilire i criteri per l’indirizzo della vita familiare e l’educazione dei figli;

-di disciplinare le modalità di costituzione e di funzionamento del trust e degli altri contratti di affidamento fiduciario, garantendo una adeguata tutela dei beneficiari.

 

Scrivi commento

Commenti: 0