· 

E'tassabile la consegna differita dell'immobile venduto?

Con la risposta n.458 del 31.10.2019, l'Agenzia delle Entrate afferma che la consegna differita da  parte

del venditore all'acquirente dell'immobile stipulato, non integra un contratto di comodato, ma solo l' adempimento dell'obbligo di consegna posta a carico del venditore stesso.

 

Nella fattispecie, quindi, non si ravviserebbe un contratto di comodato tassabile, in quanto se non 

è previsto un termine per la consegna e l'obbligo di restituzione da parte del comodatario, rimaniamo

all'interno della vendita con consegna posticipata o differita rispetto al rogito.

 

 

Infatti, la consegna del bene dal venditore al compratore, non è necessaria ai fini del perfezionamento del contratto di compravendita e quindi del trasferimento del diritto di proprietà ma solo ai fini del trasferimento del possesso materiale del bene.

Con particolare riferimento ai tempi di consegna del bene compravenduto i giudici di legittimità hanno evidenziato che "il possesso materiale del bene che si realizza con la consegna, quanto al tempo della sua attuazione, ben può essere regolato dall'accordo dell'autonomia delle parti" (Cfr. Cass 11 gennaio 2008, n. 569).

 

Scrivi commento

Commenti: 0