Patrimonio & famiglia · 03. giugno 2019
Uno dei vantaggi del testamento, con particolare riferimento alle attribuzioni di beni immobili, è quello di rendere valido ed efficace anche il trasferimento di beni in presenza di opere abusive. Ciò lo si ricava, a contrario, dalla legge n.47/85, secondo cui “Gli atti tra vivi, sia in forma pubblica, sia in forma privata, aventi per oggetto trasferimento o costituzione o scioglimento della comunione di diritti reali, relativi ad edifici, o loro parti, la cui costruzione è iniziata dopo...
Patrimonio & famiglia · 26. maggio 2019
Immaginiamo due coniugi che in sede di separazione o divorzio decidano di sciogliere la comproprietà della loro abitazione, trasferendo la quota all'altro, oppure a terzi l'intero immobile. Se i coniugi avevano beneficiato dell'agevolazione prima casa, perdono il beneficio? La Cassazione in una recente sentenza (Cass. 21.3.2019 n.7966) ha precisato che non si perdono i benefici prima casa anche nel caso in cui i coniugi in sede di separazione e divorzio decidano, non solo di trasferire la...
Patrimonio & psicologia · 18. maggio 2019
La trasmissione ingiusta o peggio la spoliazione sono fattori cruciali che provocano molto spesso dei blocchi esistenziali per i discendenti. L’eredità è la trasmissione dei beni accumulati dalle generazioni precedenti affinché la stirpe mantenga una certa prosperità. Usando la metafora della trasmissione dell’eredità come un flusso d’acqua (l’acqua è anche simbolo di prosperità), il dirottamento dell’eredità che svantaggia alcuni discendenti è paragonabile al dirottamento di...
Patrimonio & famiglia · 11. maggio 2019
La Corte di Cassazione in una recente sentenza del 21.3.2019, n.8031 ha trattato il caso di un testatore che aveva sbarrato il testamento successivo che conteneva la revoca di quello precedente. La Suprema Corte al riguardo ha affermato che la cancellazione del testamento disciplinata dall’art. 684 c.c., come pure la sua distruzione materiale, si configura come un comportamento concludente avente valore legale, riconducibile in via presuntiva al testatore quale negozio di attuazione, che deve...
Patrimonio & famiglia · 28. aprile 2019
La Corte di Cassazione in una recente sentenza depositata il 30.1.2019 n.2700 ha censurato la sentenza della Corte di appello di Palermo, nella parte in cui aveva negato l'assoggettamento a collazione dei gioielli di famiglia donati dalla madre alla figlia, trattandosi di gioielli di modico valore rispetto all'intero asse ereditario. La Suprema Corte invece accoglie il ricorso degli eredi affermando che le donazioni, ancorchè di modico valore, al di fuoiri dell'eccezione per quelle fatte in...
Patrimonio & fisco · 14. aprile 2019
La Cassazione, con ordinanza n.9078 del 2 aprile 2019, affronta un tema interessante circa l'estensione dell'agevolazione prima casa anche ad immobili distinti da un punto di vista catastale, affermando come determinante, non già l'accatastamento separato, ma l'effettiva utilizzazione ad abitazione principale. E' stato affermato che ai fini ICI ciò che rileva è l'utilizzo unitario, indipendentemente dal separato accatastamento di plurime unità abitative che la compongono; il contemporaneo...
Eventi formativi · 12. aprile 2019
Patrimonio & fisco · 09. aprile 2019
Una recente sentenza della Corte di Cassazione, 28 marzo 2018, n.7604, passata forse sotto silenzio, , precisa un principio interessante per gli eredi che, ricevuta l'eredità, debbano dividere i beni usufruendo dell'accrescimento della quota di un erede rinunciatario, già comproprietario di alcuni beni unitamente al decuius. In pratica alla morte del marito, la moglie, già comproprietaria di alcuni beni, rinuncia all'erdità, facendo ereditare i figli, a cui sono andate le quote intestate...
Patrimonio & famiglia · 24. marzo 2019
La Corte di Cassazione in una recente sentenza del 12.3.2019, n.7025 ha trattato il caso di un testatore che attribuiva a titolo di legato alcuni immobili all'arcidiocesi, "per fini di culto e di religione" precisando, con una successiva missiva dattiloscritta e non autografa, che sarebbero dovuti servire quale ricovero per i sacerdoti poveri. Ebbene la Corte precisa che la lettera dattiloscirtta non può integrare la volontà del testamento non rispettando evidentemente i requisiti di forma,...
Patrimonio & fisco · 18. marzo 2019
Una recente ordinanza della Cassazione, 6 marzo 2019, n.6500, richiama un principio della L.689/1981 secondo cui l'obbligazione di pagare la somma dovuta per la violazione non si trasmette agli eredi. Il caso riguardava un contenzioso nel quale era contestato l'obbligo del pagamento dell’imposta comunale sugli immobili (ICI); nel corso del procedimento muore il contribuente e la Cassazione ha ritenuto di dover dare continuità all’orientamento secondo cui, ai fini dell’applicazione...

Mostra altro